Il nostro sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione del sito se ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni sui cookie e su come modificare le impostazioni del browser, si rimanda alla sezione Privacy.

Blog

Previous Next

Quest'anno avremo ospite per la seconda volta la facoltà di Comunicazione e Linguaggi dell'audiovisivo dell'Università di Medellín. Il corso, iniziato nell'agosto 2002, è stato accreditato nel 2012 dal Ministero della pubblica istruzione. Dal 2002 sono stati avviati processi di formazione legati alla produzione di cortometraggi di fiction e documentari, che hanno portato a risultati eccellenti in termini di premi e selezione in diversi festival nazionali e internazionali. Durante il processo di costruzione dei cortometraggi, gli insegnanti che guidano i gli allievi forniscono un tutoraggio permanente e consigli per la costruzione dei loro lavori.
In questa edizione di terre di confine filmfestival, Alejandro Alzate Giraldo, professore di documentario, sarà presente per la seconda volta al festival portandoci una selezione dei corti realizzati dagli allievi che vedremo in loop su un monitor appositamente predisposto.
Alzate contribuirà inoltre alla riuscita del festival, con la sua presenza agli incontri col pubblico di Asuni (come l'aperitivo cinematografico sul documentario insieme a José María González, Francisco Hervé, ed Enrico Pitzianti) , e rappresentando il Festival del Cinema di Santa Fe di Antioquia che da quest'anno sarà gemellato con terre di confine filmfestival.
La cerimonia di gemellaggio è prevista per il 15 marzo alle 16,30 al Museo dell'Emigrazione di Asuni. L'evento è realizzato in collaborazione con la Fondazione Sardegna Film Commission, che approfitterà della presenza del regista per assisterlo in una 'due giorni' di location scouting alla scoperta delle location dell'isola.

Nelle foto, Alejandro Alzate Giraldo nella sua attività di docente.

Previous Next

Il 16 marzo scorso ad Asuni, nel MEA - Museo dell'Emigrazione, terre di confine filmfestival XI edizione ha presentato la pellicola restaurata del film muto 'Garras de Oro' di P. P. Jambrina (Colombia/1926/56'). La proiezione della pellicola, con intertitoli in italiano realizzati appositamente per il festival, è stata accompagnata dalla musicazione composta ed eseguita dal vivo da Andrea Granitzio.
Ciò è stato reso possibile grazie alla concessione della pellicola restaurata da parte di Fundación Patrimonio Fílmico Colombiano; la registrazione delle nuova colonna sonora di Andrea Granitzio sarà in cambio disponibile per nuove proiezioni ed eventi che Fundación Patrimonio Fílmico Colombiano vorrà organizzare.

Abbiamo rivolto quattro domande ad Andrea Granitzio:

D. Puoi presentarci brevemente la tua persona, il tuo lavoro e Indòru, la 'boutique del suono' di cui fai parte?

R. Ho appena compiuto 44 anni, la grandissima parte dedicata a studiare musica e composizione.

Page 2 of 9

© 2017 Su Disterru ONLUS. Tutti i diritti riservati.