Il nostro sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione del sito se ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni sui cookie e su come modificare le impostazioni del browser, si rimanda alla sezione Privacy.

Blog

Previous Next

Foto: backstage della realizzazione dello spot ad Asuni, marzo 2018

Ad Asuni si sta svolgendo un laboratorio di cinema inteso a realizzare lo spot della XI edizione di terre di confine filmfestival. Coordinati da Marco Antonio Pani, direttore artistico, con la partecipazione del regista e operatore Paolo Carboni, i lavori sono partiti in forma di casting di una ventina di abitanti del paese. A presto per il risultato.

 

Previous Next

Il nostro festival è completamente gratuito, e si svolge con una prima tappa ad Oristano (8 marzo, pomeriggio) e due fine settimana 'lunghi' (dal venerdì alla domenica) in due paesi dell'Oristanese: 9-11 marzo a Solarussa, di 2429 abitanti, e 16-18 marzo ad Asuni, di 344 abitanti, inframmezzati da una tappa a Sassari (15 marzo). Tra i 47 film in programma, una serie di lungometraggi e cortometraggi di autori colombiani proiettati per la prima volta in Italia, con sottotitolatura italiana; altri lungometraggi e cortometraggi di autori sardi, alcuni dei quali in anteprima, in versione integrale o in versione ancora in lavorazione. Diciannove personalità del cinema colombiano (Jaime E. Manrique, Carlos Tribiño Mamby, Sara Arango, Felipe Aljure) e sardo (Enrico Pau, Pietro Mereu, Bonifacio Angius, Bepi Vigna ...) ci faranno compagnia, presentando i propri lavori e il proprio modo di raccontare insieme al direttore artistico Marco Antonio Pani. Ci sarà infine una presenza e un evento a sorpresa.

Perchè in paese? Perchè nel 2005, il primo anno, il festival si è svolto ad Asuni, in un contesto insolito e insieme spettacolare: il grande anfiteatro all'aperto nel centro del paese. Ecco le foto e il racconto dell'anno zero (foto di Stephan Van den Zegel).

Il paese, anzi i paesi (Asuni e Solarussa) restano alla base del spirito del festival. Un festival non competitivo, senza tappeti rossi, in cui molti incontri e dibattiti si svolgeranno, come negli anni scorsi, al bar, nelle case, in campagna.

In questo clip alcune immagini di film che verranno proiettati alla prossima edizione di terre di confine filmfestival: il cortometraggio Lux Aeterna e il lungometraggio El Silencio del Río di Carlos Tribiño Mamby, regista e sceneggiatore colombiano che si è aggiudicato numerosi premi in festival internazionali, come il FEBIOFEST di Praga e il festival del cinema colombiano a New York.

Pagina 1 di 6

© 2017 Su Disterru ONLUS. Tutti i diritti riservati.