Il nostro sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione del sito se ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni sui cookie e su come modificare le impostazioni del browser, si rimanda alla sezione Privacy.

protagonists

Nanni Moretti

Regista, attore

Nasce a Brunico il 19 agosto 1953 da una famiglia di insegnanti. E’ cresciuto a Roma, diventata a tutti gli effetti la sua città d'adozione. Già adolescente coltiva due grandi passioni: il cinema e la pallanuoto. Ha perseguito la strada per il cinema con caparbietà. Dopo il liceo classico ha venduto la sua raccolta di francobolli per comprare una cinepresa, riuscendo così ha realizzare il sogno di girare due cortometraggi con un budget limitato: gli ormai introvabili La sconfitta e Patè de bourgeois (1973). Tre anni dopo realizza il suo primo, leggendario lungometraggio, quel Io sono un autarchico, che è diventato quasi un modo di dire. Il film tratta dei rapporti interpersonali, degli amori e delle delusioni della generazione del post-68 e non poteva divenire, oltre che un inno generazionale, un film-simbolo di un clima epocale. Nel 1978 Moretti approda finalmente nel mondo del cinema professionale con lo straordinario, lunatico ed eccentrico Ecce Bombo.
Sono seguiti altri film sempre di buon successo come Sogni d'oro (1981, Leone d'Oro a Venezia), Bianca (1983), La messa è finita (1985, Orso d'Argento a Berlino), Palombella rossa (1989), Caro Diario (1993, premio per la migliore regia a Cannes); Aprile (1998), La stanza del figlio (2001).
Moretti, che ha sempre difeso strenuamente la sua indipendenza e originalità anche sul piano produttivo (ha fondato allo scopo la pregevole "Sacher film"), ha partecipato da protagonista a parecchi film, molti dei quali a sfondo civile.
Dopo il suo Il caimano (2006) - ispirato alla figura di Silvio Berlusconi e presentato nel pieno della campagna elettorale per le elezioni politiche dello stesso anno - è protagonista e sceneggiatore di Caos Calmo (2008), per la regia di Antonello Grimaldi. Nell'aprile 2011 esce Habemus Papam e nell'aprile 2015 Mia madre, interpretato da Margherita Buy, John Turturro, Giulia Lazzarini e dallo stesso Nanni Moretti: in parte biografico (il suo alter ego è femminile), il film racconta il difficile periodo di una regista di successo, divisa tra il set del suo nuovo film e la sua vita privata.
Nel dicembre 2018 esce Santiago, Italia, film documentario che verrà presentato al festival.

 

© 2017 Su Disterru ONLUS. Tutti i diritti riservati.